skip to Main Content

Che cos’è il teleriscaldamento?

Il teleriscaldamento è una forma di riscaldamento (di abitazioni, edifici commerciali, scuole, …) che consiste essenzialmente nella distribuzione, attraverso una rete di tubazioni isolate e interrate, di acqua calda (detto fluido termovettore) proveniente da un unica centrale fino alle abitazioni servite.
La tecnologia del teleriscaldamento è molto diffusa nel Nord Europa, ma da alcuni anni si sta diffondendo anche in Italia. La prima città italiana a dotarsi di un sistema di teleriscaldamento, all’inizio degli anni ’70, è stata Brescia, seguita negli anni ’80 da Torino che oggi possiede la rete di teleriscaldamento più estesa d’Italia; e da Reggio Emilia, Verona, Milano, Mantova, Imola, Ferrara.

Il termine “teleriscaldamento” evidenzia la particolarità di questo servizio ed in particolare la distanza tra la centrale di cogenerazione e gli edifici. La produzione del calore necessario al riscaldamento degli ambienti e dell’acqua calda per usi igienico sanitari è garantita dalla centrale di cogenerazione, vero cuore del sistema, in cui sono installate apparecchiature di moderna concezione che consentono la produzione combinata di energia elettrica e calore.
Rispetto ai tradizionali sistemi di produzione di calore ed energia elettrica, la cogenerazione consente il raggiungimento di una maggiore efficienza energetica globale e quindi una riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera derivanti dal processo di combustione.

Com’è realizzato

L’impianto di teleriscaldamento fornisce tutto l’anno il calore richiesto da ogni cliente per il riscaldamento degli ambienti e dell’acqua calda per usi igienico sanitari. Sostanzialmente è un grande impianto di riscaldamento a circuito chiuso in cui scorre acqua calda a temperatura variabile in funzione delle condizioni climatiche, composto da:

  • Centrale di cogenerazione alimentata a gas metano
  • Rete di teleriscaldamento interrata
  • Sottostazioni di scambio termico condominiali
  • Rete di distribuzione interna agli edifici
  • Centraline autonome d’utenza di regolazione e contabilizzazione
Emergenza Impianti

0541 303030

All’interno della centrale di cogenerazione viene garantita la produzione del calore richiesto dagli alloggi allacciati, mediante l’accensione, secondo le esigenze, della microturbina, del cogeneratore con motore endotermico e della caldaia di integrazione. A garanzia della continuità del servizio, all’interno della centrale sono presenti caldaie di soccorso, in grado di sopperire al carico termico in caso di anomalie ai sistemi di cogenerazione. Tutte le apparecchiature garantiscono alta efficienza e ridotte emissioni inquinanti. Il controllo e la regolazione della centrale è garantito da un sistema di supervisione collegato tramite linea telefonica al centro di controllo 24H per eventuali emergenze.

Il calore prodotto dall’impianto viene ceduto all’acqua (fluido termovettore) che viene fatta circolare all’interno della rete di teleriscaldamento, a temperatura variabile 60÷85°C in relazione alle condizioni climatiche. La rete di teleriscaldamento, costituita da tubazioni in acciaio preisolate installate interrate, collega la centrale di teleriscaldamento con le sottocentrali di scambio termico presenti in ogni edificio. L’efficienza della rete è costantemente controllata mediante un sistema di localizzazione avarie, collegato mediante linea telefonica al centro di controllo 24H, per la segnalazione immediata di eventuali rotture e garantire quindi un rapido intervento.

La fatturazione del calore prelevato da ogni utente per il riscaldamento degli ambienti e dell’acqua calda per usi igienico sanitari, viene effettuata sulla base del consumo reale misurato dal contacalorie  individuale installato in prossimità di ogni abitazione.
L’adozione da parte di SGR Servizi di tale soluzione tecnica, probabilmente unica in Italia, consente a tutti gli utenti del teleriscaldamento di usufruire dei seguenti vantaggi :
  1. nessun adeguamento legislativo obbligatorio per l’installazione di sistemi di contabilizzazione (rif. D.Lgs. 102/2014 e s.m.i.) e quindi nessun costo aggiuntivo per i proprietari delle unità immobiliari, in quanto pur essendo presente in ogni condominio un impianto centralizzato, SGR Servizi provvede già ad effettuare la contabilizzazione del calore in maniera individuale;
  2. la contabilizzazione del calore viene effettuata in prossimità di ogni alloggio e quindi le dispersioni di calore dell’impianto centralizzato all’interno di ogni condominio sono a carico di SGR Servizi e non comportano quindi oneri aggiuntivi da consumi involontari, per tutti i clienti allacciati al teleriscaldamento;
  3. la fatturazione dei consumi di calore è individuale e quindi ogni cliente del teleriscaldamento ha una gestione completamente autonoma del proprio impianto di riscaldamento.

Modalità di presentazione della richiesta di allacciamento al teleriscaldamento

Ai sensi dell’allegato A alla deliberazione 18 gennaio 2018, 24/2018/R/tlr, come modificata dalla deliberazione 3 maggio 2018, 277/2018/R/tlr

I richiedenti possono presentare richiesta di allacciamento o di preventivazione dell’allacciamento all’impianto di teleriscaldamento denominato PEEP Marecchiese, PEEP Viserba o PEEP Gaiofana, mediante invio della richiesta tramite :

  • posta ordinaria: SGR Servizi S.p.A. Via Chiabrera 34/b – 47900 RIMINI (RN)
  • posta elettronica all’indirizzo e-mail servizioclienti@sgrservizi.it
  • direttamente presso i nostri sportelli Via Chiabrera, 34/b – 47900 RIMINI (RN)

La richiesta dovrà essere effettuata mediante la compilazione dell’apposito modulo accessibile tramite il sito internet  di SGR Servizi e presso eventuali sportelli fisici.

 

Informazioni generali in merito alle modalità di realizzazione degli allacciamenti

Spetta al Gestore determinare il diametro e il punto di derivazione della presa sulla rete stradale, la posizione dei contatori di calore, nonché il dimensionamento della sottocentrali di edificio e le caratteristiche tecnico-costruttive dei sistemi di contabilizzazione. Spetta al gestore qualunque lavoro di costruzione di qualsiasi conduttura ed apparecchio fino alla sottocentrale di edificio, direttamente o per mezzo di installatori da esso autorizzati. Il corrispettivo di allacciamento sarà determinato come quota parte dei costi sostenuti esclusivamente per la realizzazione degli stacchi e delle sottocentrali d’utenza, costi che dovranno essere analiticamente documentati all’utente e comprenderà:

  1. opere murarie compreso lavori di scavo sul suolo pubblico e/o privato
  2. posa di tubazioni e lavori correlati;
  3. fornitura e l’installazione della sottostazione di utenza e delle relative apparecchiature e componenti necessarie all’erogazione del servizio;
  4. acquisizione di permessi, di concessioni o di altre autorizzazioni necessarie alla realizzazione dell’allacciamento, nonché l’imposizione di servitù.

Il corrispettivo di allacciamento non comprenderà i lavori murari di finitura, quali i ripristini di pavimentazioni, intonaci, tinteggiature, pareti e simili, che rimarranno a carico dei proprietari degli immobili stessi. Eventuali varianti per imprevisti e/o modifiche in corso d’opera saranno compensate a misura sulla base del tariffario della CCIAA di Rimini. Il corrispettivo di allacciamento posto a carico degli edifici ad uso pubblico non potrà superare il 50% dei costi sostenuti e documentati dal Gestore.

In caso di diniego alla richiesta di allacciamento, sarà cura del gestore motivare in modo chiaro, dettagliato ed esauriente, le motivazioni del rifiuto, specificando se si tratta di motivazioni tecniche o economiche.

Modalità di presentazione della richiesta di richiesta di disattivazione della fornitura

Ai sensi dell’allegato A alla deliberazione 18 gennaio 2018, 24/2018/R/tlr, come modificata dalla deliberazione 3 maggio 2018, 277/2018/R/tlr

L’utente può presentare la richiesta di disattivazione della fornitura o di scollegamento dalla rete. Eventuali clausole relative a penali, altri corrispettivi o oneri, vincoli temporali di durata del contratto che siano incluse in contratti di allacciamento e/o di fornitura del servizio sottoscritti entro la data di entrata in vigore del presente provvedimento, e volte a disciplinare il recesso da parte dell’utente dal contratto di fornitura del servizio, continuano a trovare applicazione per la durata del contratto, comunque non oltre il 31 dicembre 2020. Decorso tale termine, laddove il contratto continui ad avere esecuzione, le predette clausole si considerano non apposte.

Il modulo di richiesta disattivazione può essere inviato a mezzo

  • posta ordinaria: SGR Servizi S.p.A. Via Chiabrera 34/b – 47900 RIMINI (RN)
  • posta elettronica all’indirizzo e-mail servizioclienti@sgrservizi.it
  • direttamente presso i nostri sportelli Via Chiabrera, 34/b – 47900 RIMINI (RN)

Modalità di presentazione della richiesta di richiesta di scollegamento

Ai sensi dell’allegato A alla deliberazione 18 gennaio 2018, 24/2018/R/tlr, come modificata dalla deliberazione 3 maggio 2018, 277/2018/R/tlr

L’utente può presentare la richiesta di scollegamento della fornitura o di scollegamento dalla rete. Eventuali clausole relative a penali, altri corrispettivi o oneri, vincoli temporali di durata del contratto che siano incluse in contratti di allacciamento e/o di fornitura del servizio sottoscritti entro la data di entrata in vigore del presente provvedimento, e volte a disciplinare il recesso da parte dell’utente dal contratto di fornitura del servizio, continuano a trovare applicazione per la durata del contratto, comunque non oltre il 31 dicembre 2020. Decorso tale termine, laddove il contratto continui ad avere esecuzione, le predette clausole si considerano non apposte.

Il modulo di richiesta disattivazione può essere inviato a mezzo

  • posta ordinaria: SGR Servizi S.p.A. Via Chiabrera 34/b – 47900 RIMINI (RN)
  • posta elettronica all’indirizzo e-mail servizioclienti@sgrservizi.it
  • direttamente presso i nostri sportelli Via Chiabrera, 34/b – 47900 RIMINI (RN)

A seguito della ricezione della richiesta, sarà cura del gestore provvederà a :

  1. rimozione del gruppo di misura e delle altre componenti della sottostazione d’utenza nei casi in cui queste siano di proprietà del gestore;
  2. presentazione di un’offerta per la rimozione delle ulteriori componenti della sottostazione d’utenza, qualora il contratto di fornitura preveda che queste siano di proprietà dell’utente;
  3. disalimentazione di apparecchiature elettriche facenti parte dell’impianto di allacciamento;
  4. intercettazione del circuito idraulico di allacciamento a monte della proprietà privata dell’utente, ove tale circuito non serva altri utenti.

Documenti utili

SGR Servizi: la differenza tra fornire e servire

Garanzia e solidità dell’azienda

Operiamo da oltre cinquant’anni su un vasto territorio che comprende 44 comuni tra Emilia Romagna e Marche, dove forniamo gas metano a oltre 180 mila Clienti.

UN UNICO PARTNER, TANTI SERVIZI PER CASA E AZIENDA

Gruppo SGR è oggi una multiutility innovativa, dinamica e rispettosa dell’ambiente. Offriamo servizi che vanno oltre la semplice fornitura di gas ed energia elettrica, ci occupiamo di installazioni e manutenzioni, di emergenze, check up energetici, di impianti di climatizzazione estiva ed invernale e di produzione di energia da fonti rinnovabili.

SERVIZIO CLIENTI AFFIDABILE, TRASPARENTE E RESPONSABILE

Garantiamo ai nostri Clienti un servizio affidabile, trasparente e responsabile, integrato a strumenti di customer care che mirano non solo ad assistere ma anche a tutelare i consumatori, aiutandoli a fare un uso intelligente dell’energia.

PRESENZA SUL TERRITORIO

Siamo profondamente radicati sul territorio e promuoviamo numerose iniziative di sostegno con particolare attenzione alla ricerca medico-scientifica, alla cultura, allo sport e ad alcuni progetti di solidarietà.

Serve aiuto? …O vuoi semplicemente saperne di più?

Approfitta del nostro consulente energetico! Un servizio gratuito messo a tua disposizione da SGR Servizi.

Back To Top
Informiamo la gentile Clientela che alcuni nostri uffici resteranno chiusi nelle seguenti date:

23/11/18 NOVAFELTRIA


Grazie per l’attenzione.
COMUNICAZIONE CHIUSURA UFFICI
Informiamo la gentile Clientela che fino al 27 Agosto alcuni nostri uffici rimarranno chiusi il pomeriggio.

Vi invitiamo a controllare gli orari di sportello alla pagina "contatti".
COMUNICAZIONE CHIUSURA UFFICI